News
Riconosciuto da una testimone

Tradito dai pantaloni maculati: arrestato per furto aggravato a Torino

L’uomo, con un complice, aveva appena “ripulito” un’auto parcheggiata in via Pavia. In tasca aveva uno smartphone rubato

È stato il look a tradire un cittadino del Marocco di 24 anni che, con l’aiuto di un complice, aveva messo a segno un furto a bordo di un’auto parcheggiata in via Pavia a Torino. Non sono infatti passati inosservati a una passante, i pantaloni maculati indossati dal ladruncolo. La donna ha notato due uomini rovistare all’interno della vettura, notando il deflettore frantumato e la mano di uno dei due sanguinante.

FERMATO IN CORSO GIULIO CESARE
Gli uomini hanno abbandonato per strada parte degli oggetti prelevati all’interno della macchina e si sono poi allontanati in direzione di via Alessandria, evidentemente convinti di averla fatta franca. La dettagliata descrizione fornita dalla donna alla polizia ha tuttavia consentito agli agenti di fermare il ventiquattrenne in corso Giulio Cesare.

IN TASCA UNO SMARTPHONE RUBATO
Nelle tasche del giovane gli agenti hanno trovato uno smartphone di ultima generazione appena messo sul mercato, risultato rubato e che è stato poi restituito al legittimo proprietario. Il ventiquattrenne è stato pertanto denunciato per ricettazione e arrestato per furto aggravato.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo