totti blasi cena
Gossip
IL DRAMMA DELL’ESTATE

Totti porta la figlia da Noemi e Ilary ingaggia un detective

Il puzzle della separazione tra Ilary Blasi e Francesco Totti si arricchisce giorno dopo giorno di particolari inediti. Gli ultimi sono stati sfornati dal settimanale “Chi” che ha ricostruito alcuni passaggi fondamentali per capire il presente.

«A un certo punto Totti ha tolto alla sorella di Ilary (Meloryndr) la gestione dei propri social: nella sezione direct di Instagram di Totti, infatti, arrivavano i classici messaggi delle ammiratrici, ma alcuni di questi tradivano una certa familiarità. E questo avrebbe spinto Totti a riappropriarsi dei social, per evitare domande e sospetti», si legge.

Tra quei messaggi ci potevano essere anche quelli di Noemi Bocchi, la presunta nuova compagna. Si sono conosciuti ad agosto dello scorso anno a un torneo di padel, un mese dopo avrebbero cominciato la frequentazione. E quando a febbraio Dagospia aveva sganciato la bomba della separazione, lui aveva smentito tutto alla moglie. Così la Blasi in tv, prima a Belve e poi a Verissimo aveva smentito, attaccando certa stampa che rimestava nel torbido.

Ma poi, secondo “Chi”, la scoperta decisiva: «Sua figlia più piccola, Isabel, torna a casa felice e dice alla madre di avere due nuovi amichetti con i quali gioca al pomeriggio. Sono i figli di Noemi Bocchi. Ilary, allora, decide di far seguire il marito da un investigatore privato per vederci chiaro e scopre che Totti porterebbe la figlia con sé nel palazzo dove abita la sua dama bionda. Un modo, anche, per sviare ogni sospetto».

Tutto verosimile, ma non la convivenza tra l’ex capitano della Roma e Noemi, smentita da più fonti. Anzi, lui adesso sarebbe furioso per il ritratto che qualcuno vuole far emergere della sua vita sentimentale, dei suoi tradimenti, dei patti con Ilary stipulati per il quieto vivere e che lui avrebbe infranto. Sperava nella discrezione, è stato travolto da uno tsunami e qualcuno è pronto a scommettere che sia pronto a parlare per raccontare la sua verità e difendere quell’onorabilità che ha sempre portato avanti con orgoglio.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo