Aleksey Miranchuk (foto: Depositphotos)
Sport
L’ANALISI

Toro, polveri bagnate: Miranchuk uomo in più

La squadra granata crea molto ma segna poco

Tutti a disposizione, ora Ivan Juric ha il reparto avanzato al completo per risolvere il problema del gol. Con il ritorno a pieno regime di Aleksej Miranchuk, il tecnico ha in mano l’intero potenziale offensivo per voltare pagina: i numeri, infatti, stanno iniziando a diventare preoccupanti, con i granata che non segnano da oltre 180 minuti. A secco contro Inter e Sassuolo, la squadra ha realizzato l’ultimo gol lo scorso 5 settembre, al 40’ del primo tempo della sfida contro il Lecce decisa proprio dal guizzo di Vlasic. Proprio il croato è al momento il bomber del Toro con tre marcature all’attivo, poi ci sono Sanabria, Radonjic e lo stesso Miranchuk tutti fermi a uno. E il russo ha disputato appena 45 minuti, alla prima giornata contro il Monza. Numeri bassi e deludenti, ma adesso c’è bisogno di svoltare. Anche perché il calendario da qui alla sosta per il Mondiale metterà di fronte tutte le big che ancora restano da affrontare: domani il Napoli, sabato 15 ottobre il derby contro la Juventus, due settimane dopo il Milan allo stadio Olimpico Grande TorinoJuric cerca soluzioni con tutti gli attaccanti a sua disposizione, l’unico acciaccato è Pellegri che però prova a recuperare almeno per andare in panchina. Fallito l’esperimento di giocare senza prime punte messo in mostra contro il Sassuolo, al Maradona si va verso il ritorno di Sanabria: sarà il paraguayano a guidare il reparto offensivo, mentre sulla trequarti ci sono più dubbi. Miranchuk prova ad infilarsi nell’undici titolare, il lungo periodo di stop però potrebbe orientare verso un rientro graduale e così si andrebbe sulla conferma del tandem consolidato VlasicRadonjic.

Oggi le ultime prove tra Filadelfia e Grande Torino, domani il confronto tra Juric e il suo staff tecnico: l’allenatore può finalmente scegliere, ed è già una cosa molto positiva. Ora, però, serve aumentare la media gol, anche perché adesso si è attestata sullo 0.86 a partita.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo