Granata al lavoro a Bormio

Toro, Mazzarri è preoccupato: “Poche tre settimane per preparare l’Europa League”

Il tecnico granata spera di avere a disposizione Lukic e Rincon per la prima partita: "Ma solo se saranno in condizione"

Walter Mazzarri (Fonte: Depositphotos)

Toro al lavoro a Bormio in vista del preliminare di Europa League. Walter Mazzarri, ai microfoni di Torino Channel, non nasconde le difficoltà di dover preparare sfide molto importanti nell’economia della stagione granata in tempi piuttosto stretti: “È la prima volta che mi capita di dover preparare una partita così importante in appena tre settimane e c’è preoccupazione da parte mia. Non possiamo fare una preparazione normale, anche quando ero alla Samp di settimane a disposizione ne ho avute cinque. I carichi di lavoro possono essere importanti solo nella prima settimana”.

Anche i tanti nazionali in vacanza sono una difficoltà in più per il tecnico del Torino: “Lukic e Rincon faranno di tutto per essere pronti per la prima partita, ma dovremo essere sicuri che tutti i giocatori abbiano una buona autonomia nelle gambe. In Europa si gioca a ritmi altissimi. Gli avversari? In genere si tende a sottovalutarli, dovrò stare molto attento perché nella testa dei giocatori non si insinuino certi pensieri. Vedremo la partita tra Debrecen e Kukesi, in Europa partite facili non esistono”.

Tra i tifosi c’è entusiasmo, ottimismo: “Sono felice, mi hanno mostrato apprezzamento nell’ultima gara della scorsa stagione contro la Lazio, spero di aver trasferito qualcosa non solo ai calciatori ma anche al pubblico. Ci aspetta una stagione lunga e impegnativa, di questi tempi l’anno scorso ho detto che serviva lavorare e fare i fatti, ora dobbiamo ripartire con lo stesso spirito e gli stessi principi”.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single