Ivan Juric (foto depositphotos)
Sport
GRANATA IN CAMPO DOMANI ALLE 15

Toro, Juric: “A La Spezia come una piccola finale. Praet non ci sarà”

Il tecnico annuncia novità: “Può giocare Verdi”. E sul momento dei suoi: “Stiamo migliorando, cambiato mentalità”

Domani alle ore 15 il Torino torna a La Spezia, campo che evoca i brutti ricordi della passata stagione e di quella sconfitta per 4-1 a fine campionato che rischiò di spedire i granata in B.

JURIC: “COME UNA PICCOLA FINALE”
Lo sa bene Ivan Juric, che vuole vedere i suoi con uno spirito diverso domani al Picco: “Lo Spezia è una squadra interessante, con tanti talenti – ha detto il tecnico in conferenza stampa -. Stanno giocando un buonissimo calcio e si sono rinforzati, hanno raccolto meno di quanto dovevano in questo campionato e per questo sarà una partita difficilissima. Dobbiamo affrontarla come una piccola finale, ci sono tanti giocatori che hanno voglia di rivalsa dopo la partita giocata qui l’anno scorso”.

“MENTALITA’ CAMBIATA, SIAMO SULLA BUONA STRADA”
“Finire sopra alla Juve? E’ ancora troppo presto, devono ancora trovarsi in campionato come in Champions – ha aggiunto Juric, che sabato scorso ha agganciato i bianconeri in classifica -. Pensiamo a noi stessi, stiamo cercando di cambiare la mentalità rispetto all’anno scorso. Stiamo andando nella direzione giusta, tocca correggere i piccoli particolari, magari anche recuperando alcuni infortunati”.

PRAET OUT, VERDI PRONTO DAL 1′
A proposito di indisponibili, l’allenatore croato ha fatto il punto sulla rosa: “Praet non ci sarà, si è allenato poco e non ha recuperato a livello fisico. In questo senso Verdi si sta allenando bene e potrebbe giocare dall’inizio. Pjaca? Potrebbe essere disponibile domani. Ma abbiamo anche altre opzioni: Kone a Napoli ha fatto bene, ha doti e lo stiamo monitorando. Zaza può giocare nei due con Belotti o Sanabria“. Una domanda anche sui talenti della Primavera granata: “Mi piace come lavora Coppitelli, ci sono diversi giocatori interessanti ma nessuno pronto per la prima squadra. Devono fare un percorso diverso”.

“BELOTTI? NON LO VEDEVO COSI’ DA ANNI”
Infine una domanda sul momento del ‘Gallo’ Belotti, che ha fatto 100 gol in A contro la Sampdoria: “Sabato ha fatto cose importanti, che non si vedevano da anni: deve mantenere questo approccio. Convocato in Nazionale? Sarei strafelice, è un ragazzo serio e anche se non dovesse giocare titolare lì gli manderemo un programma da seguire”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo