verdi
Sport
L’ANALISI

Toro, finalmente Verdi. Una spalla per Belotti. Spagna pazza di Singo

La doppietta lo può lanciare da seconda punta

Non c’erano i big, così ci ha pensato Simone Verdi a trascinare il Toro in Coppa Italia. Una bella iniezione di fiducia per il colpo più caro dell’era Cairo. Ancora non è tornato sui livelli di Bologna, quando davvero impressionava tutta la Serie A e si era anche conquistato qualche chiamata dalla Nazionale, ma contro il Lecce può essere iniziato un nuovo capitolo di Verdi in granata.

Spalla per il Gallo
«Quello che contava era passare il turno e vincere per aumentare la fiducia e l’autostima di tutto il gruppo» ha detto dopo il passaggio del turno arrivato soltanto dopo i tempi supplementari. Un discorso che vale per l’intera squadra, ancora alla ricerca di una propria identità sotto la gestione Marco Giampaolo, e anche per Verdi stesso, che contro il Lecce ha trovato i gol numero tre e quattro da quando è tornato sotto la Mole. Un bottino non memorabile e che ora vorrebbe provare ad arricchire, ma la strada sembra quella giusta.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo