Ivan Juric (foto depositphotos)
Sport
PIANETA GRANATA

Toro, campo e mercato: sarà gennaio di fuoco

Inizia un periodo caldo per squadra e società

Gennaio sarà un mese chiave per capire le ambizioni del Toro. Da una parte sul mercato, con il presidente Urbano Cairo chiamato a regalare i rinforzi per il salto di qualità, e dall’altra sul campo, con i granata impegnati in sei gare che indirizzeranno inevitabilmente la stagione.

Il calendario
Cinque sfide di campionato più gli ottavi di Coppa Italia, Ivan Juric e i suoi ragazzi possono davvero svoltare, in un senso o nell’altro. Anche perché, almeno sulla carta, le partite non sono così proibitive: il primo ostacolo, infatti, sarà il fanalino di coda della classifica. Il Verona verrà a far visita all’Olimpico Grande Torino il prossimo 4 gennaio, i gialloblu non vincono dal 4 settembre scorso e hanno una striscia aperta di dieci sconfitte consecutive. Di fatto a gennaio comincerà un nuovo campionato, con tutte le incognite del caso, ma il Toro ha l’obbligo di partire bene per riprendere la strada tracciata prima della sosta. I granata saranno poi impegnati nella trasferta contro un grande ex, a Salerno contro Davide Nicola, e a metà mese aspetteranno lo Spezia, altre due squadre che hanno come priorità la salvezza. Infine, le ultime due gare di gennaio saranno entrambe in trasferta e in Toscana: il 21 a Firenze contro i viola servirà per dosare le ambizioni europee, il 28 ad Empoli si giocherà su un campo storicamente difficile, con i granata che hanno vinto per la prima volta nella loro storia proprio a maggio scorso. In mezzo alle sfide di campionato, il Toro si giocherà i quarti di finale di coppa Italia contro il Milan: la gara secca in programma a San Siro è fissata per il mercoledì 11 gennaio prossimo.

Trattative
Intanto, sul fronte mercato, in via Arcivescovado hanno riallacciato i contatti con il Rimini per un vecchio obiettivo sulla corsia mancina. «Ho un incontro con il Toro a gennaio per definire l’accordo di cessione: l’affare è già stato impostato da tempo ed è venuto il momento di chiudere, poi la società granata ci dirà se lo prenderà subito, o lo darà in prestito o lo lascerà qui» le parole del ds dei romagnoli, Andrea Maniero, sul laterale Kevin Haveri. L’albanese, classe 2001, era stato sondato già nei mesi scorsi e ora dovrebbe esserci l’affondo definitivo: il suo approdo sotto la Mole, però, è previsto nella prossima stagione, anche perché non può ancora essere pronto per il salto in serie A.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo