Urbano Cairo (foto Depositphotos)
Sport
LO SCONTRO

Toro, Cairo contro Appendino: “Una deficiente”. Poi le scuse: “Era conversazione privata”

Il patron dei granata in un video parlando del centro sportivo Robaldo: “Colpa del Comune”. Poi dichiara: “Video rubato, ma mi scuso con la sindaca”

Il patron del Torino, Urbano Cairo, attacca duramente la sindaca Chiara Appendino. E’ accaduto durante un confronto con i tifosi, come testimoniano alcune immagini registrate dai presenti e diffuse da Tuttosport, che hanno fatto presto il giro del web.

“UNA DEFICIENTE”
Cairo ha fatto una serie di commenti negativi sull’operato della prima cittadina parlando della situazione del centro sportivo Robaldo, progetto fermo da anni: “E’ colpa del Comune – si sente nel video diffuso -. Hanno trovato mille scuse, poi quella sindaca lì è veramente una deficiente. Appena andrà via avremo tutte le autorizzazioni necessarie”.

APPENDINO: “GLI INSULTI SI COMMENTANO DA SOLI”
Non si è fatta attendere la risposta di Chiara Appendino, intervenuta su Twitter: “Preferisco non rispondere agli insulti, si commentano da soli – ha scritto la sindaca -. Ciò che mi auguro è che il Torino possa comunque rimanere in A. Nel merito, come il presidente sa, non sussistono questioni politiche, ma solo tecniche legate all’illuminazione”.

CAIRO: “ERA CONVERSAZIONE PRIVATA, MA CHIEDO SCUSA”
Intercettato dall’ANSA, Cairo ha poi chiesto scusa per le parole dette ai tifosi: “E’ un video rubato di una conversazione privata con poche persone. Non ho mai mancato di rispetto a nessuno, ma se in questo caso l’ho fatto chiedo scusa”. Il patron dei granata, parlando del campo del Robaldo, ha poi incalzato: “Noi abbiamo chiesto di poter realizzare un centro sportivo che richiedeva un investimento ma che risultasse anche più funzionale per la città. Sono passati cinque anni e non c’è ancora l’ok per partire: giudichino i cittadini se questa è una cosa giusta”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo