Belotti
Sport
ANALISI

Toro, Bremer e Belotti per tornare a vincere

Il difensore e il capitano si esaltano sempre col Cagliari

Da una parte la striscia positiva contro il Cagliari, dall’altra la striscia negativa che va avanti da oltre un mese: così il Toro si presenta all’appuntamento di domani contro i sardi. I granata hanno perso soltanto due volte negli ultimi 14 precedenti contro i rossoblu e hanno una media di 1.9 gol a segnati a partita, ma l’ultimo successo degli uomini di Ivan Juric risale allo scorso 15 gennaio a Marassi contro la Sampdoria. E, in questo primo anno con il tecnico croato alla guida, non sono mai arrivati a cinque gare consecutive senza vittorie.

Ecco perché diventa fondamentale il confronto con Walter Mazzarri, con Bremer e compagni che vogliono ripartire da quanto di buono mostrato nel derby contro la Juventus e cancellare definitivamente le brutte figure collezionate contro Udinese e Venezia. E al Filadelfia, oltre agli aspetti tecnico-tattici, si è lavorato molto sulle palle inattive: il gol di De Ligt nella stracittadina è arrivato su un errore di posizionamento di tutta la retroguardia, Vanja Milinkovic-Savic in primis, mentre in zona offensiva sono arrivati soltanto tre gol, il dato peggiore di tutta la serie A.

E poi ci sono i due simboli granata, Gleison Bremer e Andrea Belotti, che hanno proprio nel Cagliari la loro vittima preferita. Il brasiliano ha segnato due volte contro i sardi (esattamente come il Genoa, le squadre cui ha realizzato più reti), mentre il Gallo è entrato attivamente in 11 marcature nelle ultime 11 sfide contro la formazione di Mazzarri, dietro soltanto al Sassuolo. Quello di domani sarà il secondo lunch-match disputato da Juric sulla panchina granata, l’unico precedente è positivo: alle 12.30, infatti, il suo Toro riuscì a imporsi sul Bologna per 2-1 nello scorso dicembre.

Il problema, semmai, è rappresentato proprio da Mazzarri, una sorta di bestia nera per il croato. Il toscano, infatti, è imbattuto nei confronti personali con l’attuale tecnico granata: in tre sfide ha collezionato una vittoria e due pareggi, domani è in programma il quarto faccia a faccia. E Juric sta cercando le contromisure da adottare tra le mura del Filadelfia, con Pobega che potrebbe tornare in mediana per sostituire lo squalificato Mandragora e lasciare così il posto sulla trequarti a Pjaca. Nessun dubbio, invece, sulla punta centrale: dopo la gioia per la rete dell’1-1 nel derby, Belotti capitanerà nuovamente il Toro come riferimento del 3-4-2-1.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo