img_big

«Fuori i soldi o saltiamo in aria»: i suoi genitori lo fanno arrestare

 «Datemi i soldi per la droga. E non chiamate i carabi­nieri altrimenti faccio saltare in aria la casa». Sembra la minaccia di un rapinatore. In­vece è quello che avrebbe detto un 24enne chierese ai propri genitori, che sono comunque riusciti ad avvertire i militari. Il figlio, recidivo e già arrestato un anno fa per maltrattamenti, è stato fermato dai carabinieri della Compagnia di Chieri. Ar­restato, è stato trasportato al Lorusso e Cutugno.
L’episodio, avvenuto a Chieri, risale alla serata di martedì. Il giovane inizia a lanciare so­prammobili e piatti contro il muro, nella speranza di con­vincere i familiari ad accon­tentarlo: è tossicodipendente, disoccupato e ha bisogno di denaro per comprare la sostan­za stupefacente. I genitori, di fronte alle minacce e alle urla del figlio, sono terrorizzati. Ma il padre, pensionato sessan­tenne, riesce a difendersi e a trovare il coraggio di afferrare il telefono per chiamare i cara­binieri. Il giovane, però, è deci­so, non si arrende: va in cucina e apre il gas, minacciando di far saltare l’abitazione in caso di telefonate alle forze dell’or­dine. I genitori riescono co­munque ad avvertirle, facendo arrestare il giovane.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 13 aprile

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo