img

Torino, al night club sesso e cocaina per la clientela vip

 Festini a luci rosse al night e tanta cocaina, la migliore, per la clientela vip della città. Un vero e proprio “bengodi” del vizio che è stato stroncato dalla polizia che ha arrestato sette persone. A gestire il traf­fico, una banda “vecchia ma­niera” i cui componenti ora sono accusati di spaccio di sostanze stupefacenti e deten­zione illegale di armi.
Un sodalizio criminale che ri­corda, per modus operandi, l’estinta “mala” torinese e che aveva in città un preciso pun­to di riferimento, un night club (e non poteva non essere che così) di via Barbania, il “Notte Blu”, più conosciuto alle cronache come lo “Cham ­pagne”, teatro dell’omicidio di Vincenzo Casucci, il vec­chio proprietario del club, freddato con quattro colpi di pistola proprio davanti all’en ­trata del locale il 5 giugno del 2000.
E proprio il nuovo titolare, Antonio Russi, 40 anni, e la sua compagna, Valentina Do­rina Oana, 24 anni di origine romena, sono stati arrestati perché considerati, secondo la polizia, spacciatori su vasta scala di cocaina e hashish.

 

L’articolo di Marco Bardesono su CronacaQui in edicola il 18 maggio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo