img

Torino, ventenne ferita a colpi di pistola

Una ragazza viene abban­donata davanti all’i ngresso del pronto soccorso del Maria Vittoria in piena notte. Ha due proiettili in corpo, nessun do­cumento con sè. «I’m from Nigeria» («sono nigeriana»), riesce a dire agli infermieri che la soccorrono. Ma quando le chiedono chi sia stato a spa­rarle chiude gli occhi e finge di non capire. Non è grave. Ma ha tanta paura. Teme che chi le ha sfregiato una gamba e una spalla con il piombo la prossima volta prenda meglio la mira e completi l’opera. In certi ambienti, del resto, non si scherza. E i conti, quando qualcuno sgarra, si pagano con il sangue.

L’articolo di Stefano Tamagnone su CronacaQui in edicola il 13 maggio

Puoi vincere fino a un milione di euro con CronacaQui. Scopri come. Clicca qui
 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo