img_big

Gariglio: «Voglio una Torino sicura e bene organizzata»

 «Voglio istituire un asses ­sorato alla sicurezza e alla qualità della città. È stato fat­to in altre realtà italiane, per esempio Genova, dobbiamo farlo anche a Torino. Penso ad un assessorato che organizzi la sicurezza urbana e che agi­sca sulla qualità della città e della vita dei cittadini. Già, perché la sicurezza non è un qualcosa che ha a che fare solo con la repressione dei reati, ma con la qualità degli spazi urbani. Per questo continue­remo a riorganizzare la polizia municipale alla luce delle ne­cessità dei cittadini, con unità anti-borseggio e di controllo della “movida” in zone come Piazza Vittorio, San Salvario o le sponde della Dora. I civich sono una risorsa strategica per la città, ma ancora troppi sono impegnati in incarichi non operativi, mentre bisogna che siano presenti nei quartieri, tra la gente: devono diventare il corpo della qualità urba­na ». Davide Gariglio, candi­dato Sindaco alle primarie, considera i temi della sicurez­za e della qualità della vita urbana tra i più importanti del suo programma elettorale. Nessun buonismo tipico di una certa cultura della sini­stra, né la tentazione di na­scondersi dietro l’argomento che Torino è una delle città in cui si vive meglio, per cui chi si lamenta non merita di esse­re preso sul serio. «Io sono figlio di un camionista e di una negoziante – dichiara Da­vide Gariglio – so ascoltare i bisogni della gente comune. E non ho paura ad ammettere che negli anni la risposta alla criminalità è stata troppo mor­bida e non si è insistito abba­stanza sul fatto che tutti colo­ro che vivono a Torino, italia­ni o stranieri, hanno anche dei doveri non solo dei diritti. Per questo il mio slogan è: ” acco­glienza 100 – tolleranza 0″: ovvero una politica di apertu­ra culturale accompagnata da controlli e azioni per il rispet­to delle regole. Io voglio af­frontare questo tema con ra­gionevolezza e serietà.

L’articolo su CronacaQui in edicola il 22 febbraio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo