img_big

“Mago” condannato per violenza: “Ma quali esorcismi? Era solo un gioco”

 È una sentenza che Claudio Lusso proprio non si aspettava, quella di condanna pronunciata ieri mattina dai giudici Quinto Bosio, Giorgio Gianetti e Paolo Gallo del Tribunale di Torino. Una sentenza che «lascia l’amaro in bocca».
Signor Lusso, lei ha sempre dichiarato di non avere nulla a che fare con questa storiaccia.
«Sono innocente, non ho mai abusato di quelle donne. E con la magia non ho nulla a che fare. Sono assolutamente contrario a queste pratiche».
Eppure, la dipingono come un santone.
«Non saprei perché, l’unica cosa che posso dire è che mi diverto ogni tanto a utilizzare il pendolino. Ma è una forma di svago e di divertimento, è un gioco che faccio con gli amici. Un passatempo. Da qui a sostenere che sono un santone ce ne passa».

L’intervista completa su CronacaQui in edicola  

Per ascoltare l’intervista a Claudio Lusso clicca qui

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo