Truffa online: nuovi guai per l'ex commercialista torinese.
Cronaca
La polizia illustra un decalogo per evitare fregature

Torino, vendevano regali di Natale senza consegnarli: oscurati 20 siti truffa

Indagini in corso per scovare i colpevoli. Link inseriti su siti di corrieri per essere credibili

Truffa online sventata dalla polizia. Gli agenti, coordinati dalla procura di Torino, hanno scoperto e oscurato 20 siti, che vendevano regali per Natale come cellulari a prezzi stracciati senza mai consegnare la merce.

Per rendere più credibile il tutto, i truffatori, sui quali le indagini sono ancora in corso, inserivano link a siti di ditte di corrieri, che erano del tutto estranei.

I decreti di sequestro emessi in via d’urgenza dall’Autorità Giudiziaria, sono stati eseguiti dalla Polizia Postale di Torino mediante un ordine di oscuramento delle pagine web, rivolto ai principali gestori italiani in modo da scongiurarne la possibilità di consultazione dall’Italia.

COME EVITARE TRUFFE. Per evitare di subire truffe, la Polizia consiglia di utilizzare strumenti di pagamento sicuri, che garantiscano la ripetibilità di quanto corrisposto o che consentano di pagare alla consegna; di rivolgersi ad enti professionali; di osservare attentamente le pagine web proposte prima di effettuare l’acquisto e di effettuare anche ricerche in rete per conoscere l’opinione degli altri utenti sull’affidabilità del venditore.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo