montalbano
News
E’ polemica in città

Torino, usa l’auto di servizio per andare a prendere la figlia. Bufera sulla consigliera grillina Montalbano

Dura la risposta del senatore Esposito (Pd): “Fosse successo a noi avrebbero chiesto l’impiccagione”. L’esponente pentastellata si è autosospesa

E’ scoppiata la polemica a Torino intorno a Deborah Montalbano. La consigliera comunale del Movimento 5 Stelle è accusata di aver utilizzato l’automobile di servizio del Comune, riservata ai trasporti istituzionali, in particolar modo per andare a prendere la figlia.

Smorza i toni a metà il senatore del Pd Stefano Esposito. “Con la Montalbano del M5S non prenderei nemmeno un caffè, ma non trovo scandaloso che vada a recuperare sua figlia piccola utilizzando l’auto. Ma se l’avessi fatto io o qualche esponente del Pd, i grillini avrebbero chiesto l’impiccagione. Invito comunque i miei compagni di partito a grillinizzarsi.  Non diventiamo animali populisti e forcaioli. La peggiore punizione per la signora Montalbano è il nostro disinteresse e la nostra indifferenza. I torinesi giudicheranno la loro coerenza. Anzi la loro incoerenza”.

LA CONSIGLIERA SI AUTOSOSPENDE
“Utilizzare un’auto blu per scopi personali, qualunque essi siano è sempre sbagliato”. Deborah Montalbano si scusa così. “Per il ruolo che ricopro, per l’impegno che mi sono presa con gli elettori del Movimento 5 Stelle mi sento in dovere – sottolinea – di prendermi la responsabilità dell’accaduto e, quindi, di rassegnare le dimissioni da presidente della IV commissione“. “Rimetto ogni decisione definitiva nelle mani del Movimento 5 Stelle – aggiunge la Montalbano – consapevole di voler continuare a svolgere il mio ruolo di consigliera in questa città e per questa Città al fianco delle persone in difficoltà e per dare sempre una voce agli ultimi, coloro che spesso vivono difficoltà senza avere gli strumenti adatti per poterle affrontare”. Per il gruppo consiliare M5S quella della Montalbano è “una scelta doverosa e opportuna, coerente con i valori che il Movimento incarna. In attesa che venga chiarita la sua posizione. Dagli errori si cresce e il gruppo consiliare e’ certo che i singoli e il gruppo stesso cresceranno sempre di più, insieme”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo