Fonte: Depositphotos
Cronaca
IL FATTO

Torino: uomo tenta di suicidarsi gettandosi nel fiume Dora, salvato dalla Polizia

Il soggetto, 45enne senegalese, è stato bloccato da due agenti e portato in ospedale per controlli

Attimi di paura nel fine settimana a Torino, dove un uomo ha tentato il suicidio gettandosi nel fiume Dora. Decisivo l’intervento di due agenti della Polizia Municipale.

L’INIZIALE CONTROLLO
E’ accaduto in Lungo Dora Savona, all’altezza dell’intersezione con Corso XI Febbraio, dove una pattuglia del Reparto di Prossimità della Polizia Municipale ha notato un uomo riverso a terra in mezzo al prato costeggiante il fiume Dora. Le due agenti si sono avvicinate per sincerarsi delle condizioni dell’uomo e, constatando l’immobilità e il tremore del soggetto, hanno richiesto alla Centrale Operativa l’invio di un’ambulanza.

IL TENTATO SUICIDIO E L’INTERVENTO DELLA POLIZIA
All’improvviso l’uomo si è rialzato da terra ed è salito sul parapetto del ponte, manifestando l’intenzione di lanciarsi nel fiume per porre fine alla propria esistenza. Fortunatamente, una delle due agenti ha capito le intenzioni del quarantacinquenne senegalese e con un rapido movimento è riuscita a bloccarlo e a trattenerlo sul parapetto fino all’arrivo delle pattuglie giunte in ausilio.

SEDATO IN OSPEDALE
L’uomo è stato trasportato in autoambulanza al pronto soccorso dell’Ospedale San Giovanni Bosco e, fino a quando non è stato sedato dal personale medico, si è dimenato con l’intenzione di fare del male a se stesso.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo