Petizione per un'area cani a Bertolla
News

IL DIBATTITO. Torino, una “tassa” sui quattrozampe per finanziare nuove aree cani

È questa una delle proposte più singolari uscite dalla commissione chiamata a decidere sulla possibile realizzazione di due aree cani tra le circoscrizioni Cinque e Sei

Torino. Far pagare ai proprietari dei cani un surplus sulla Tari, per partecipare alle spese di gestione delle aree dei nostri amici a quattro zampe. È questa una delle proposte più singolari uscite dalla commissione chiamata a decidere sulla possibile realizzazione di due aree cani tra le circoscrizioni Cinque e Sei. Una delegazione della petizione firmata da 355 residenti ha chiesto uno spazio fra strada San Mauro e via Martina, fra via Caro e strada della Verna oppure, come terza possibilità, in strada San Mauro, all’altezza del civico 97.

L’unica soluzione possibile, al momento, sarebbe quella di utilizzare uno spazio pubblico di strada della Verna. «Le poche aree cani – spiega Valeria Ciarlone, una delle firmatarie -, sono tutte in Barriera. La Città ci è venuta incontro, speriamo che le loro parole si trasformino in realtà perché non possiamo continuano ad andare a San Mauro per le sgambate».

Decisamente più complicata appare la realizzazione di uno spazio per gli amici a quattro zampe nei giardinetti tra corso Toscana e via Viterbo, zona Lucento. I tecnici, infatti, si sono presi del tempo per valutare la richiesta delle famiglie territorio. «Proporrò – spiega il capogruppo della Lega Nord in Sala Rossa, Fabrizio Ricca -, che vengano messi a bilancio 200-300mila euro per la realizzazione di una quindicina di aree cani, per soddisfare le esigenze di tutta la città». Al Comune un’area cani costa tra i 20 e i 30mila euro. «Quindi forse è giusto che i cittadini contribuiscano – replica il consigliere dei Moderati, Silvio Magliano -. Certo bisogna vedere come. Forse bisognerebbe pensare ad una tassa di scopo o fare accordi con qualche sponsor che produce mangimi e accessori per cani e gatti».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo