volanti-e-operatore
Cronaca
IL FATTO

Torino, tentano di occupare un alloggio Atc ma i condomini le cacciano: due giovani rom nei guai

Una è stata arrestata, l’altra di 15 anni denunciata: avevano preso di mira anche un altro appartamento

Lo scorso mercoledì mattina, all’interno di uno stabile Atc in via Giacomo Dina, a Torino, alcuni condomini hanno sorpreso due giovanissime nomadi che stavano provando a forzare la porta di casa di uno degli alloggi.

L’appartamento in questione era vuoto in quanto il locatario era venuto a mancare qualche mese fa. Le giovani, di 19 e 15 anni, sono state allontanante dagli inquilini del palazzo che le hanno colte sul fatto. Poi hanno contattato il 112 NUE fornendo le loro descrizioni. Una pattuglia della Squadra Volante le ha intercettate mentre attraversavano la vicina via San Remo: erano già alla ricerca di un altro alloggio. Infatti, erano ferme nei pressi di un’abitazione al pian terreno che aveva le finestre aperte e stavano cercando di capire se all’interno ci fosse qualcuno. E’ scattata immediatamente la perquisizione: la più grande, di 19 anni, con numerosi precedenti specifici, aveva con sé due cacciaviti di grosse dimensioni e un paio di guanti bianchi. La minorenne, invece, aveva un cacciavite e una lastra rigida ricavata dalla bottiglia di un bagnoschiuma, di solito utilizzata per l’apertura delle porte degli alloggi, nonché una chiave regolabile.

Al seguito, anche un capiente borsone in cui avrebbero potuto nascondere facilmente eventuali beni sottratti. I poliziotti hanno proceduto ad arrestare la diciannovenne e a denunciare a piede libero l’altra giovane per tentato furto aggravato in concorso e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo