polizia fotografi ok
News
SICUREZZA

Torino, in strada nonostante le restrizioni: due pusher in manette a Barriere Milano

Uno arrestato nel parco Sempione, l’altro in corso Giulio Cesare

Pizzicati in strada nonostante le restrizioni per il Covid-19. Due pusher sono stati arrestati nell’arco di 72 ore nel quartiere Barriera Milano di Torino. Uno spacciatore è stato arrestato giovedì notte all’interno del parco Sempione, l’altro domenica sera in corso Giulio Cesare.

Quest’ultimo, un senegalese, approfittando della pioggia battente ha fatto cadere un fazzoletto che aveva in tasca dentro una pozzanghera tentando poi di scioglierne il contenuto nell’acqua.

L’intervento tempestivo degli agenti della Squadra Volante ha consentito però il parziale recupero di 8 grammi di crack. Il giovane, con numerosi precedenti per spaccio e un recente divieto di dimora nel Comune di Torino al quale non ha ottemperato, è stato anche arrestato per resistenza nei confronti degli agenti, cui ha dato calci e spintoni.

48 ore prima la stessa pattuglia, impegnata in un controllo nel parco Sempione, giunta nei pressi dei parcheggi della stazione Rebaudengo-Fossata, ha sorpreso un diciannovenne di origine senegalese con 18 dosi di crack nelle tasche. La serata gli aveva già fruttato oltre 400 euro: per lui, arrestato 3 volte per gli stessi motivi negli ultimi 4 mesi, sono nuovamente scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, oltre alla sanzione per la violazione delle norme relative all’emergenza covid-19.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo