LE OPERAZIONI

Torino. Spaccio di marijuana, hashish e “amnèsia”: due pusher e due corrieri in manette [FOTO e VIDEO]

Quattro persone, tre italiani ed un senegalese, arrestate per detenzione di droga che vendevano poi fra città e dintorni

I carabinieri hanno arrestato 4 persone, tre italiani e un senegalese, per detenzione di droga a Torino e dintorni nell’ambito dei controlli regolari del territorio.

CASELLE, ARRESTATA COPPIA DI CORRIERI DI “AMNESIA”
Il primo episodio è avvenuto a Caselle, dove i militari hanno sequestrato oltre 2,2 kg di amnèsia ad una coppia. L’amnèsia è una droga ottenuta spruzzando metadone ed eroina sulla marijuana. I due, un uomo italiano di 34 anni e la sua compagna italiana di 23 anni residenti a San Maurizio Canavese, tenevano lo stupefacente in auto in due confezioni termosaldate. Nella loro abitazione sono stati trovati altri 300 grammi di hashish e 1000 euro in contanti. Il sospetto degli agenti è che si tratti di due corrieri della pericolosa sostanza che crea rapida dipendenza e pericolose amnesie, da cui il nome. Proseguono le indagini per verificare la provenienza e soprattutto la destinazione della nuova droga.

QUARTIERE PARELLA, IN MANETTE 24ENNE ITALIANO
A Torino, i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato per detenzione di droga un italiano di 24 anni. Controllato in Via Mittone (Quartiere Parella) e perquisito, i militari hanno sequestrato 20 grammi di marijuana. Nell’abitazione del giovane, i carabinieri hanno trovato altri 50 grammi della stessa sostanza occultati all’interno di un cassetto della stanza da letto. L’uomo è stato collocato ai domiciliari.

QUARTIERE CENISIA, ARRESTATO SENEGALESE
Sempre a Torino, in via Perosa (Quartiere Cenisia), gli agenti hanno arrestato questa volta un senegalese di 36 anni per detenzione di droga e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, senza fissa dimora ed irregolare sul territorio italiano, per sottrarsi al controllo e all’arresto ha deglutito gli ovuli nascosti in bocca e poi ha tentato la fuga a piedi scalzi. Poco dopo è stato bloccato ma ha colpito i carabinieri con calci e pugni nel tentativo di divincolarsi. L’africano è stato bloccato e arrestato.

loop-single