Si prolungano i tempi per la riapertura del sottopasso del Lingotto
News
Chiuso dallo scorso 3 gennaio

Torino, slitta a fine mese la riapertura del sottopasso del Lingotto

I tempi si allungano per la necessità di eseguire ulteriori interventi di rinforzo della fognatura. Si temono ricadute sul traffico

Slitta la riapertura del sottopasso del Lingotto a Torino, chiuso dallo scorso 3 gennaio. Nell’ambito delle operazioni di scavo del tunnel della metropolitana, infatti, è stata riscontrata la necessità di eseguire ulteriori interventi di rinforzo della fognatura presente sotto il cavalcavia. I tempi per il ripristino della viabilità, inizialmente previsti in 5 giorni, si allungano. Il sottopasso dovrebbe tornare agibile a fine mese.

SI TEMONO RICADUTE SUL TRAFFICO
Lo stop prolungato potrebbe avere gravi ricadute sulla viabilità urbana. I residenti ricordano ancora il caos della scorsa estate, quando il sottopasso rimase off-limits per circa due mesi, e temono, con la riapertura delle scuole, dopo le festività di fine anno, un ritorno del traffico impazzito nei controviali di corso Giambone e in corso Corsica.

IL LAVORO DELLA “TALPA” MASHA
Gli interventi saranno realizzati direttamente dall’ente gestore Smat. Una volta conclusi, la Tbm (Tunnel Boring Machine) “Masha“, la gigantesca “talpa” che sta realizzando il tunnel della linea 1 della metropolitana dalla stazione “Italia 61-Regione Piemonte” al Lingotto, potrà riprendere il suo lavoro di scavo.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo