Liceo Gioberti occupato
Cronaca
IL CONFRONTO

Torino, scontri studenti-polizia: tavolo in Prefettura per la manifestazione di domani [VIDEO]

Il questore Ciarambino: “Previsti due presìdi”. L’assessore Pentenero: “L’obiettivo era aprire un dialogo”

Dopo gli scontri tra studenti e forze dell’ordine in piazza Arbarello e la conseguente occupazione dello storico liceo Gioberti di Torino da parte di circa quattrocento giovani (“questa è la nostra risposta ai manganelli”), nella giornata di domani (venerdì 4 febbraio, ndr) è prevista una nuova manifestazione in piazza XVIII Dicembre.

Il timore è che possano registrarsi nuovi disordini nel capoluogo piemontese. Oggi tavolo in prefettura per cercare la via del dialogo e del confronto e scongiurare, così, un altro venerdì nero per la città.

LEGGI ANCHE: «Stop scuola-lavoro», scontri con la polizia: dieci studenti feriti

Tra i presenti, a due rappresentanti della Consulta studentesca e a uno del liceo Gioberti, anche il questore Vincenzo Ciarambino e l’assessore alla Sicurezza del Comune di Torino, Gianna Pentenero, ecco le loro dichiarazioni:

PENTENERO:

“L’obiettivo di oggi era quello di aprire un dialogo e mi sembra che si stiano garantendo le condizioni per poter assicurare ai ragazzi di manifestare in modo sereno. Ci auguriamo che questa opportunità sia accolta in toto”

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo