polizia controlli bus
News
Pattuglie in azione in corso Vittorio Emanuele

Torino, scatta la stretta anti-terrorismo: intensificati i controlli al terminal bus. Beccati due pusher

Su uno dei pullman la polizia scopre e arresta una coppia di extracomunitari: nel loro bagaglio avevano 141 ovuli di cocaina, per un peso complessivo di quasi 1,7 chili

Scatta la stretta anti-terrorismo in città. Dopo il tragico attentato del 17 agosto scorso a Barcellona, anche a Torino sono stati intensificati i controlli delle forze dell’ordine ad alcuni obiettivi sensibili, fra i quali il terminal dei bus in corso Vittorio Emanuele. In particolare, il personale dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico, su disposizione del questore, ha controllato a campione passeggeri e mezzi in arrivo e partenza, compresi quelli provenienti dalla Francia, con tratta Lione-Chambery-Torino.

INDIVIDUATI E ARRESTATI DUE SPACCIATORI
Su uno di questi bus gli agenti hanno individuato due giovani del Mali, apparsi molto nervosi alla richiesta di mostrare i documenti di identità. I poliziotti hanno allora deciso di far scendere dal mezzo tutti gli altri passeggeri, pregandoli di recuperare i rispettivi bagagli. Terminata l’operazione, in stiva è rimasta soltanto una valigia gialla, appartenente ai due maliani, all’interno della quale sono stati rinvenuti 141 ovuli di cocaina, per un peso complessivo di quasi 1,7 chili e un valore pari a oltre 450 mila euro. Entrambi gli uomini, di 27 e 23 anni, regolari sul territorio nazionale, sono stati arrestati per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo