(foto di repertorio)
Cronaca
La vittima ha chiamato la polizia

Torino, roso dalla gelosia prende a pugni il compagno: denunciato per lesioni

L’aggressione a causa di un messaggio sul cellulare ricevuto dal fidanzato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Giovedì sera un cittadino chiama il 112. E’ agitato, non motiva la richiesta dell’intervento ma si limita ad indicare la sua posizione. La volante del commissariato Barriera Nizza raggiunge il luogo indicato, a Torino, trovando un uomo con il volto insanguinato ad attenderli. Alla richiesta dei poliziotti di fornire una spiegazione sull’accaduto e su come si fosse ferito, quest’ultimo nicchia, riferendo una serie di motivazioni poco convincenti. Nel frattempo i medici del 118 giungono sul posto per medicarlo.

Trascorsi alcuni istanti, l’uomo decide di raccontare quanto avvenuto precedentemente a casa del proprio compagno.

Tutto nasce da un messaggio che quest’ultimo riceve da parte di un loro conoscente, un contatto che ingelosisce il fidanzato. Nell’esprimere le sue rimostranze, la vittima viene colpita da una serie di pugni in pieno volto.

Al termine dell’aggressione, l’uomo abbandona l’abitazione. Non pago di quanto appena accaduto, il compagno lo raggiunge in strada, minacciando di rovinarlo chiamando la polizia. A questo punto sarà invece la vittima a prendere coraggio e così contatta il 112.

Gli agenti del commissariato raggiungono l’abitazione del violento, un trentaduenne sudamericano, e dopo una serie di accertamenti, lo denunciano per lesioni.

In seguito all’aggressione, l’uomo è stato refertato con una prognosi di 7 giorni.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo