(foto di repertorio)
News
LOTTA ALLO SPACCIO

Torino, pusher scatenato si oppone all’arresto e ferisce due poliziotti

Arrestati due spacciatori ai giardini Giuseppe Levi e Corpo Italiano Liberazione

Due agenti feriti dopo una colluttazione con un pusher. E’ successo ieri sera, nell’area dei giardini Giuseppe Levi e Corpo Italiano Liberazione, a Torino, dove i motociclisti dell’Ufficio Prevenzione Generale avevano notato due giovani sospetti.

I poliziotti sono intervenuti dopo averli osservati a lungo, ma non è stato affatto facile acciuffarli. I due, infatti, si sono dati alla fuga. Uno, un senegalese di 19 anni, è stato immediatamente raggiunto, mentre l’altro, un mauritano di 18, si è opposto con decisione ai controlli. Prima ha spintonato gli agenti, poi, sfruttando la sua mole, ha travolto il poliziotto che gli aveva sbarrato la strada. Ha quindi tentato di scavalcare la recinzione dell’Università, ma è stato intercettato da un agente con cui è nata una colluttazione: in seguito al sopraggiungere di un altro poliziotto, è stato finalmente fermato.

Entrambi gli stranieri, irregolari sul territorio nazionale e con precedenti, sono stati arrestati per spaccio. Il diciannovenne è stato trovato in possesso di 330 euro in contanti e all’interno di un sacchetto da lui depositato ai piedi di un albero sono stati rinvenuti 18 involucri di droga. Invece, il diciottenne aveva con sé 2 dosi di cocaina e 420 euro. Quest’ultimo, con a carico un ordine del questore di lasciare l’Italia e diversi alias, è stato arrestato anche per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Nelle colluttazione sono rimasti feriti due agenti: il primo ha subito la lesione del bicipite femorale destro, l’altro la contusione al quinto metacarpo della mano destra, con prognosi di 21 e 7 giorni.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo