Foto di repertorio (Depositphotos)
Cronaca
Diretto in Svizzera

Torino, perde l’autobus e finisce in carcere: arrestato ricercato

Il 30enne, che aveva dato in escandescenze al terminal di corso Vittorio Emanuele II, era destinatario di un provvedimento di custodia cautelare

Era diretto in Svizzera, ma la destinazione finale è stata la casa circondariale Lorusso e Cotugno. Sabato pomeriggio gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti presso la biglietteria dei terminal bus in corso Vittorio Emanuele II.

Un trentenne di origine camerunense aveva appena perso un pullman e pretendeva di essere rimborsato all’istante. Il dipendente gli ha spiegato di essere impossibilitato a ottemperare alla sua richiesta nell’immediato, illustrando la corretta procedura da seguire, e lo straniero ha iniziato a dare in escandescenze.

In fase di accertamento gli operatori hanno scoperto un provvedimento di custodia cautela in carcere a carico del trentenne, emesso a gennaio dello scorso anno dal Tribunale di Ravenna, per detenzione di sostanza stupefacente. Perquisito personalmente, il camerunense è stato trovato in possesso di una patente di guida risultata inesistente per la motorizzazione, quindi falsa.

L’uomo ha riferito di averla acquistata sei mesi prima al prezzo di circa 180 euro. Inoltre, nelle tasche dei pantaloni, è stato rinvenuto un frammento di hashish, per il quale lo straniero è stato sanzionato amministrativamente.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo