VacciniTorino
Salute
IL FATTO

Torino oltre il 70% di vaccinati: immunità di gregge a un passo

Su 762.343 cittadini con più di 12 anni almeno 536.116 hanno ricevuto una dose

Il sogno di raggiungere il 70% della popolazione vaccinabile, almeno con la prima dose del farmaco, Torino può dire di averlo realizzato. Il 70,3% per la precisione, pari a 536.116 cittadini di età superiore ai 12 anni, con altre 33.442 dosi inoculate dalla scorsa settimana a venerdì sera, quando la percentuale era del 65,6%. Garbo e prudenza portano l’Asl a non considerarla ancora il traguardo della cosiddetta “immunità di gregge”, sebbene altre Regioni lo abbiano fissato come obiettivo, guardando piuttosto un passo più in là, alla metà di agosto.

«Con il Covid – spiega il professor Giovanni Di Perri, infettivologo – bisogna relativizzare considerando le fasce di età più esposte alla malattia. In questo senso possiamo dire di aver raggiunto un buon livello di protezione dal momento che abbiamo immunizzato la gran parte della popolazione sopra i 65 anni di età che si ammalerebbe in modo più grave». Con buone probabilità e all’attuale ritmo di marcia, «garantite le consegne» come puntualizza il direttore dell’Asl, Carlo Picco, fra poco più di sei settimane si potrebbe arrivare ad aver coperto l’intera cittadinanza vaccinabile di 762.343 persone.

«Dobbiamo considerare – precisa Picco – che nel conteggio complessivo delle dosi somministrate si conteggiano anche cittadini che non sono residenti a Torino e hanno ricevuto il vaccino da noi». Non si sbilancia oltre la buona prestazione già documentata a fine giugno Picco, ma conferma l’andamento positivo della campagna di profilassi. «Con forniture regolari fino a adesso sono pronto a chiudere la prima dose almeno a tutti quelli che ne fanno richiesta entro la metà di agosto» conclude il direttore dell’Asl.

Al momento il calendario del Piemonte prevede per Pfizer un arrivo di 139.230 dosi l’8 luglio, altrettante il 14 luglio e il 21 luglio, con solo l’ultimo carico da confermare insieme con quello del 28 luglio. Moderna ne ha fatte arrivare ieri 29.600 e se ne prevedono il 13 luglio altre 31.400 dosi, 35.400 dosi il 21 luglio e altrettante il 27 luglio. Domani dovrebbero arrivare 80.100 dosi AstraZeneca mentre ieri sono stati consegnati 114.200 vaccini Johnson & Johnson.

La rincorsa, piuttosto, riguarda la popolazione più anziana con circa 200mila persone di età superiore ai 65 anni che non hanno ancora risposto alla campagna di profilassi della Regione Piemonte. Questi e circa 30mila docenti e dipendenti della scuola pubblica e privata. Per entrambe le categorie, infatti, sono previsti appuntamenti anche senza prenotazione: iniziativa già partita per i primi, mentre per gli altri date, orari e centri vaccinali saranno comunicati entro la prossima settimana

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo