(foto depositphotos)
Cronaca
Via Rattazzi

Torino, non rispetta la norme anti-Covid: ristorante recidivo, multa da 1.200 euro e chiusura per 5 giorni

Il titolare apre nonostante la chiusura imposta dai civich: sanzione raddoppiata

Non rispetta le linee guida anti-Covid: ristorante recidivo a Torino, sanzionato e chiuso per 5 giorni. E’ successo sabato sera, quando in realtà il locale, secondo quanto disposto la sera precedente dalla polizia municipale durante un controllo ispettivo, sarebbe dovuto risultare chiuso.

Venerdì sera, infatti, il reparto di Polizia Commerciale aveva sanzionato e chiuso il ristorante, ubicato in via Rattazzi, reo di non aver rispettato le linee guida sulla normativa anti Covid-19.

Durante l’ispezione, avvenuta poco oltre la mezzanotte, gli agenti avevano trovato assembramenti di clienti privi di mascherine. In sala, attraverso due postazioni per dj, veniva diffusa musica ad alto volume in assenza della necessaria valutazione di impatto acustico. Il titolare era quindi stato sanzionato e il locale chiuso per 5 giorni, ma il giorno successivo il ristorante ha aperto lo stesso ignorando le disposizioni dei ‘civich’.

Dopo aver riscontrato le stesse criticità sull’inosservanza delle linee guida della normativa anti Covid, gli agenti intervenuti sabato sera hanno applicato il doppio della sanzione per reiterata inosservanza delle disposizioni e hanno ordinato una nuova chiusura del locale per 5 giorni.

Il totale delle sanzioni comminate ammonta quindi a 1.200 euro e nei prossimi giorni la polizia municipale procederà anche con la notifica di un’ulteriore sanzione relativa alla mancanza del documento di valutazione dell’impatto acustico.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo