neve_torino
News
A partire da domani in arrivo la prima grande ondata di gelo

Neve in arrivo a Torino. La sindaca Appendino su Fb: “La città è pronta”

La prima cittadina: “Sarà uno spettacolo suggestivo. Che sia un momento piacevole per tutti”

A partire da domani è previsto l’arrivo della neve a Torino. Le previsioni del tempo hanno così annunciato la prima vera ondata di gelo che colpirà la città della Mole.

A tranquillizzare la cittadinanza su  possibili disagi è stata la sindaca Chiara Appendino, che tramite il proprio profilo Facebook, ha dato chiare direttive.

“Come qualcuno di voi avrà visto, per questo week-end è prevista neve a Torino.  La nostra Città imbiancata è uno spettacolo suggestivo – anche considerando che negli ultimi anni il fenomeno delle nevicate è sempre più raro – tuttavia la neve è anche causa di disagi, che però si possono minimizzare con azioni preventive, che ovviamente stiamo attivando.

Si inizia con le informazioni ai cittadini.

La Polizia Municipale aggiorna in tempo reale la cittadinanza sui bollettini meteo e l’allerta neve attraverso i canali ufficiali della Città di Torino quali il sito (www.comune.torino.it) e Twitter (@civictorino). Regolari comunicazioni vengono date quotidianamente anche su TG e radio locali.
Da un punto di vista del presidio del territorio, in caso di allerta neve aumentano anche i pattugliamenti dedicati, diurni e notturni.

Per ciò che riguarda invece la gestione materiale della neve, l’azienda competente è Amiat.
Esistono quattro livelli di intervento a seconda dell’intensità del fenomeno coordinati da una cabina di regia composta da tutte le realtà coinvolte.

Gli interventi passano – differenziandosi per tempi e modi – dall’insalamento preventivo delle strade, all’insalamento abbattimento fino allo sgombero neve.

Tutti gli organi competenti sono già allertati e pronti ad intervenire.

Grazie per l’attenzione e vi invito a far girare questo post per aiutare quante più persone possibile a tenersi informati. Se neve sarà… che sia un piacevole momento per tutte e tutti”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo