L'Arcivescovo Nosiglia con, alla sua sinistra, frère Alois
Cronaca
L’annuncio di Nosiglia

Torino, nel 2020 una nuova Ostensione della Sindone

Nel corso del raduno della comunità di Taizé in programma dal 28 dicembre

Nel corso del 43esimo raduno della comunità di Taizé che si terrà a Torino dal 28 dicembre 2020 al primo gennaio 2021, ci sarà una nuova Ostensione della Sindone. L’annunciò è stato dato dall’arcivescovo del capoluogo piemontese Cesare Nosiglia che per l’occasione ha detto di provare “gioia e commozione” per l’atteso raduno:  “A frère Alois e alla Comunità di Taizé esprimo la gratitudine più sincera, a nome dell’intera Arcidiocesi di Torino e di tutte le Confessioni Cristiane presenti nel nostro territorio. È per noi un annuncio importante, che rappresenta la conferma di un legame forte ma anche, nello stesso tempo, il frutto di un lungo cammino di amicizia con la Comunità di Taizé”. E poi ancora: “Torino attende i giovani del prossimo pellegrinaggio di fiducia sulla terra del 2020 con il cuore e le braccia aperte. L’ospitalità delle famiglie e delle comunità, la ricchezza spirituale, culturale e artistica del nostro territorio così come la grande tradizione di solidarietà e di attenzione agli ultimi da parte della nostra gente rappresentano fin d’ora la sicura promessa per il prossimo incontro europeo di Taizé a Torino, promessa di un’esperienza intensa e sorprendente di fede e di gioia”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo