Sala e Appendino firmano il manifesto contro l'odio in rete (foto Facebook).
Cronaca
Cerimonia a palazzo Civico con Appendino e Sala

Torino e Milano firmano il manifesto contro l’odio in rete [FOTO E VIDEO]

La sindaca: “Chiunque ha responsabilità pubblica deve cercare di non alimentare quella tipologia di linguaggio”

Un patto tra Torino e Milano per contrastare l’odio in rete. Chiara Appendino, sindaco di Torino, e Giuseppe Sala, sindaco di Milano, hanno firmato il “Manifesto della comunicazione non ostile“, nella cornice della Sala delle Colonne di Palazzo Civico, insieme a Rosy Russo, ideatrice e fondatrice di Parole O_Stili.

FIRMA DEDICATA ALLA SEGRE
Con la firma del manifesto, dedicata alla senatrice a vita sotto scorta Liliana Segre, Torino e Milano condivideranno 10 principi con l’impegno a osservarli, promuoverli e diffonderli. Il tutto con l’obiettivo di contrastare l’odio in rete e sostenere un uso consapevole del linguaggio, sia da parte degli utenti, sia da parte di chi ricopre cariche politiche o istituzionali.

LE PAROLE DI APPENDINO
Secondo la Appendino quello che pone il manifesto “è un tema di grande attualità e nel nostro Consiglio Comunale c’è una sensibilità diffusa”. “Oggi – ha concluso la sindaca – mettendoci la faccia, due sindaci di città e forze politiche diverse stanno rispondendo a quello che chiede il manifesto, stanno respingendo gli atteggiamenti d’odio e chiunque ha responsabilità pubblica deve cercare di non alimentare quella tipologia di linguaggio”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo