Foto: Depositphotos
Cronaca
In tasca all’uomo un coltellino a serramanico

Torino, lite in strada tra fidanzati: interviene la polizia, un arresto

La donna ha prima accusato il compagno, poi si è unito a lui contro gli agenti

Gli agenti di polizia del reparto prevenzione crimine li hanno notati in strada, in via De Sanctis, mentre litigavano all’esterno dell’autovettura sulla quale stavano viaggiano, e sono immediatamente scesi dalla volante per prestare soccorso e tutelare l’incolumità dei litiganti e di altri utenti della strada.

All’arrivo degli agenti, però, la donna ha riferito di essere stata appena aggredita dal compagno, in seguito a un diverbio sorto per futili motivi. Il ragazzo, a sua molta, sembrava sotto l’effetto di alcolici o stupefacenti, mostrandosi scontroso e poco collaborativo.

Dopo aver assicurato di aver ormai risolto il suo rapporto con la compagna e di voler allontanarsi dal luogo, si è sfilato il giubbotto in segno di sfida e si è avventato su uno dei poliziotti, provocandogli lievi lesioni a una caviglia. Sorprendentemente, la giovane ha preso le sue difese, chiedendo di poter andar via con lui e ingiuriando a sua volta gli agenti.

L’uomo, italiano di 35 anni con numerosissimi pregiudizi di polizia e colpito dalla misura di sicurezza dell’avviso orale, è stato sottoposto a perquisizione personale sul posto che ha consentito di rinvenire un coltellino a serramanico. Arrestato con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, è stato anche posto sotto indagine per porto abusivo di armi. La sua fidanzata, una 36enne italiana è stata denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo