no tav
News
CHIOMONTE

Torino-Lione, il cantiere si allarga. I No Tav incatenati per protesta

Via ai lavori per la realizzazione del nuovo svincolo autostradale

È iniziata ieri la prima fase dell’allargamento del cantiere per la linea ferroviaria Torino-Lione a Chiomonte, che consente l’avvio dei lavori connessi alla realizzazione del tunnel di base. Anche per questo sabato il movimento No Tav ha inaugurato un nuovo presidio permanente ai mulini storici della Val Clarea, lanciato dai militanti proprio per non perdere di vista i lavori nel cantiere di Chiomonte. «Le attività rientrano nel programma condiviso da Italia e Francia con l’Unione europea e sono il primo passo per far partire nei prossimi mesi circa 200 milioni di opere in Piemonte. Come previsto dalla variante di cantierizzazione del 2018, che colloca a Chiomonte il principale cantiere italiano, il sito in Valsusa è stato esteso di circa 1 ettaro (poco meno di un campo di calcio), acquisendo l’area in cui sorgerà lo svincolo autostradale dedicato – ha fatto sapere Telt -.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo