(foto di repertorio)
Cronaca
NEI PRESSI DI PORTA NUOVA

Torino, l’aggressione dopo la rapina: vittima ferita al volto con cocci di bottiglia

In tre lo hanno circondato per sottrargli il portafogli

Sabato notti, gli agenti del commissariato San Secondo di Torino, hanno arrestato un marocchino di 36 anni per rapina aggravata in concorso e lesioni personali.

Intorno alla mezzanotte, transitando in corso Vittorio Emanuele II, all’altezza di via Sacchi, i poliziotti hanno visto due persone picchiarsi. Una delle due, con il volto insanguinato, ha attirato l’attenzione degli agenti. L’uomo si presentava con un largo taglio allo zigomo e tumefazioni facciali.

LA RAPINA

Il ferito era stato appena rapinato dalla persona con cui aveva ingaggiato la colluttazione, che aveva agito insieme a due complici, poi fuggiti. I tre avevano avvicinato e circondato la vittima sfilandogli il portafogli dalla tasca. Alla richiesta di restituzione, ha fatto seguito lo scontro, nel corso del quale la vittima è stata colpito con dei cocci di bottiglia allo zigomo, riportando una ferita netta e profonda.

Nonostante ciò, la vittima ha continuato a difendersi fino al passaggio della volante. Sia lui che l’arrestato sono stati trasportati in ospedale per le cure del caso. Al primo sono stati dati 30 giorni di prognosi, al secondo 10 per le diverse contusioni.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Rubriche
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo