L'OPERAZIONE

Torino. Laboratorio della droga per rifornire i pusher di Barriera Milano: un arresto [FOTO]

Un alloggio dove venivano tagliati e confezionati eroina, crack e cocaina. In manette 29enne gabonese, denunciata 20enne senegalese

Un “laboratorio della droga” in via Piedicavallo a Torino, dove eroina, crack e cocaina veniva tagliata e quindi confezionata per i pusher della zona di Barriera Milano. Gli agenti del Commissariato hanno arrestato il responsabile dell’attività, 29enne gabonese, e denunciato una 20enne senegalese, anch’essa coinvolta.

NELL’ALLOGGIO 1 KG DI DROGA
E’ accaduto lo scorso mercoledì. Gli agenti hanno visto i due uscire dallo stabile di via Piedicavallo e salire su un autobus della linea 2, diretto nella zona nord della città. Fermati in corso Grosseto, i due vengono sottoposti a controllo: entrambi erano in possesso di stupefacenti (cocaina e crack). Nella perquisizione i poliziotti ritrovano anche due mazzi di chiavi: uno di questi è collegato proprio all’alloggio di via Piedicavallo, che gli agenti decidono di controllare. Qui, la scoperta: polveri da taglio e lamette per confezionare i diversi tipi di droga, quasi 1 kg di droga nascosto in uno zaino (650 di eroina, 120 di crack e 170 di cocaina), oltre a 450 euro in contanti e due agende con i contatti degli spacciatori da rifornire. Sono scattate le manette per il gabonese, mentre la donna è stata denunciata in stato di libertà.

loop-single