(foto di repertorio)
News
E’ successo in corso Molise

Torino, la lite con la madre e la sceneggiata con i poliziotti: 35enne denunciato

L’uomo ha perso la testa all’arrivo degli agenti

Un trentacinquenne è stato denunciato a Torino dopo una lite in famiglia. E’ successo ieri mattina, quando gli agenti del commissariato Madonna di Campagna sono intervenuti in un appartamento in corso Molise. La vittima, una donna: mentre raccontava tutto ai poliziotti, il figlio, in stato psicofisico alterato, ha perso la testa urlando sia contro la madre che contro gli agenti. Quando poi gli uomini in divisa volevano accompagnarlo all’auto di servizio, si è aggrappato alla ringhiera delle scale scalciando i poliziotti (per questo motivo è stato denunciato per resistenza).

Quasi tre ore dopo la madre ha chiamato la polizia perché il figlio si era ripresentato. Alla vista della volante, si è accasciato al suolo lamentando un dolore al costato provocato, a suo dire, dagli agenti intervenuti in precedenza. I poliziotti hanno quindi chiesto l’intervento del personale medico, ma, dopo pochi minuti, il 35enne, infastidito dall’atteso, si è allontanato dicendo di non avere più bisogno di soccorso e di non avvertire più dolore.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo