polizia sito questura
Cronaca
Follia in corso Giulio Cesare

Torino, la furia del pusher braccato dalla polizia: insulti, minacce e anche una bottiglia di vetro contro gli agenti

In manette un marocchino di 43 anni: inutile il suo tentativo di fuga lungo i binari del tram

Un pusher braccato dalla polizia ha provato a fuggire correndo lungo i binari del tram, ma alla fine è stato arrestato. E’ successo nel tardo pomeriggio di sabato in corso Giulio Cesare, a Torino. Alla vista della volante del commissariato Barriera Milano, l’uomo, un marocchino di 43 anni, ha immediatamente abbassato il cappellino sul volto, insospettendo gli agenti che lo hanno avvicinato.

Con uno scatto fulmineo, ha gettato a terra un involucro che conteneva 15 grammi di hashish, scappando poi sui binari del tram. Durante la fuga ha anche lanciato una bottiglia di vetro nel tentativo di colpire i poliziotti che lo inseguivano. Una volta bloccato, la furia del 43enne non si è affatto placata. Nel tragitto per raggiungere gli uffici di via Botticelli, infatti, lo straniero ha danneggiato l’auto di servizio, non risparmiando insulti e minacce. Dagli accertamenti è emerso che il pusher non solo non avrebbe dovuto trovarsi in Italia, ma era anche destinatario di un ordine di carcerazione, dovendo scontare la pena residua di 8 mesi

E’ stato arrestato per resistenza, minacce a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e detenzione di sostanza stupefacente.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo