Cronaca
Nei quartieri Vanchiglia, Barriera di Milano, Barriera Nizza e San Paolo

Torino invasa dai pusher: quattro arresti per spaccio negli ultimi giorni

In tutti i casi gli spacciatori hanno provato a resistere agli agenti di polizia

Quattro arresti per spaccio a Torino a opera della polizia negli ultimi giorni, come quattro sono i quartieri coinvolti nelle operazioni: Dora Vanchiglia, Barriera di Milano, Barriera Nizza e San Paolo. Simile il modus operandi in tutti gli episodi: i pusher una volta scoperti cercano di disfarsi della sostanza stupefacente, tentano la fuga e spesso aggrediscono i poliziotti.

Un nigeriano di 31 anni, seduto su una panchina all’interno del parco Madre Teresa di Calcutta, alla vista degli agenti ha lanciato dietro di sé gli ovuli che aveva tra le mani e ha spintonato gli agenti che lo hanno immediatamente fermato. La sostanza stupefacente è stata recuperata solo in parte, si trattava di marijuana. Il 31enne è stato arrestato per i reati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e denunciato per la detenzione dello stupefacente.

In via Mercadante un ragazzo zambiano, di fatto maggiorenne, alla vista dei poliziotti ha buttato in un cassonetto dell’immondizia diversi involucri di eroina, ha cambiato direzione di marcia e nel tentativo di eludere il controllo ha spintonato uno dei motociclisti nel tentativo di farlo cadere e guadagnarsi la fuga. Il ragazzo, con precedenti di polizia, è stato arrestato, dopo una breve colluttazione, anche per resistenza a pubblico Ufficiale e false attestazioni sulle proprie generalità.

In via Pietro Giuria, direzione interno città, un nigeriano di 36 anni dopo aver notato i poliziotti in moto ha buttato tra le auto in sosta sei ovuli termosaldati di cocaina, ma dopo una brevissima fuga è stato raggiunto.

In via di Nanni, infine, un mauritano di 33 anni era a bordo dell’autovettura di un cliente quando è stato fermato dai poliziotti. Ha fatto in tempo solo ad aprire la portiera ma non a fuggire e in quel frangente ha deglutito anche lo stupefacente che doveva consegnare. L’uomo, con precedenti di polizia e un’espulsione a suo carico, è stato anche denunciato per non aver ottemperato all’ordine di abbandonare il territorio nazionale.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo