carabinieri giuramento cadetti
Cronaca
Alla caserma Cernaia

Torino, hanno giurato i 217 Allievi del 140° Corso Carabinieri [LE FOTO]

La cerimonia è stata preceduta dal “Conferimento degli Alamari”, simbolo d’appartenenza all’Arma dei Carabinieri

Oggi, alla presenza del comandante della Legione Allievi Carabinieri, Carlo Cerrina, del comandante della Scuola, Giovanni Spirito, e al cospetto della Bandiera d’Istituto1, si è tenuto il Giuramento Solenne degli Allievi del 140° Corso Carabinieri, preceduto dall’altrettanto importante “Conferimento degli Alamari”, simbolo d’appartenenza all’Arma dei Carabinieri.

I 217 giovani Carabinieri hanno giurato fedeltà alla Patria e si accingono adesso a raggiungere i Reparti dell’Arma.
La maggior parte sarà destinata prestare servizio presso l’Arma Territoriale, fulcro dell’attività d’istituto che concentra oltre il 75% degli appartenenti all’Arma dei Carabinieri. Questo comparto garantisce, tutti i giorni, 24 ore su 24, vicinanza alla comunità e, grazie il servizio di pronto intervento, una tempestiva risposta a tutte le necessità del cittadino in difficoltà.

Alcuni di loro svolgeranno questo servizio solamente un anno, in quanto, avendo superato durante il corso dure prove fisiche, verranno destinati a:

1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti Tuscania: tra le principali mansioni dei suoi membri, altamente addestrati, vi è il supporto alle forze speciali italiane impiegate in operazioni “fuori area”, l’attività di addestramento e ricostituzione delle forze dell’ordine dei Paesi esteri in stato di crisi, nonché la sicurezza alle sedi diplomatiche in Paesi “a rischio” e attività di scorta a personalità di rilievo;

7° Reggimento Carabinieri “Trentino Alto Adige” e 13° Reggimento Carabinieri “Friuli Venezia Giulia”, destinati a compiti militari nelle operazioni all’estero e al concorso per la difesa del Territorio nazionale e nei servizi di ordine pubblico;

uno dei 12 tra Reggimenti dedicati al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, in occasione di manifestazioni violente e tumulti, alla tutela della cittadinanza in caso di calamità naturali, in concorso con la Protezione Civile, e al supporto all’Arma territoriale nel controllo del territorio.

Altri, invece, verranno inviati presso la Scuola Forestale Carabinieri, con sede in Cittaducale (RI), dove verranno formati ulteriormente, per poi essere impiegati presso Reparti del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari, che espletano compiti ad elevata specializzazione in materia di tutela dell’ambiente, del territorio e delle acque, nonché nel campo della sicurezza e dei controlli nel settore agroalimentare, a sostegno o con il supporto dell’organizzazione territoriale.

La cerimonia, per le esigenze di sicurezza relative alle disposizioni COVID-19, si è svolta alla sola presenza delle principali Autorità locali, tra cui: il Presidente della Corte di Appello, Edoardo Barelli Innocenti, il Procuratore Generale di Torino, Francesco Saluzzo, il Comandante della Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta”, Aldo Iacobelli, e della Regione della Guardia di Finanza, Benedetto Lipari, la Vice Rettrice dell’Università di Torino, Laura Scomparin, il Dirigente Regionale dei Vigili del Fuoco, Carlo Dall’Oppio, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Torino, Claudio Lunardo ed il Comandante della Regione Carabinieri Forestale, Benito Castiglia.

Poco prima dell’atto di Giuramento, le principali Autorità hanno apposto a 10 giovani Allievi, scelti tra i primi classificati e in rappresentanza di tutti i commilitoni frequentatori, gli “Alamari”: gesto dall’alta valenza simbolica, che ha sancito solennemente l’ingresso ufficiale dei ragazzi e ragazze del 140° tra le fila dell’Arma.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo