nonni rapinatori 1
News
Operazione dei Carabinieri del Nucleo Investigativo

Torino. Furti a bancomat e auto, sgominata banda dei “nonni rapinatori” [FOTO e VIDEO]

Fermati tre pregiudicati, di cui due ultrasessantenni: preparavano esplosivi e disturbatori di frequenze per i loro colpi

Sgominata banda di rapinatori a Torino: i Carabinieri del Nucleo Investigativo hanno eseguito una misura cautelare nei confronti di tre individui, due dei quali ultrasessanteni e già detenuti, responsabili di diversi furti a bancomat e automobili nell’autunno scorso. Le indagini sono state condotte da marzo 2019 fino a novembre e hanno riguardato la banda dei “nonni rapinatori”.

FURTI A BANCOMAT E AUTO
Obiettivo dei malviventi erano istituti bancari e uffici postali, perpetrati mediante forzatura con l’impiego di ordigni esplosivi artigianali (“marmotte”). Due dei destinatari del provvedimento sono stati raggiunti in carcere, dove si trovavano dal 14 novembre scorso per un assalto al Postamat di Garessio (Cn). Il terzo, libero, è stato colpito da obbligo di dimora.

SEQUESTRATI ESPLOSIVI GIA’ PRONTI ALL’USO
Sono cinque, in totale, i furti contestati a sportelli bancomat tra le provincie di Torino e Cuneo. Nove, invece, i furti d’auto, spesso utilizzate poi per gli assalti agli ATM. Fondamentale anche l’apporto di un “consulente”, esperto di armi ed esplosivi, che forniva loro gli ordigni. Nell’operazione sequestrati chiodi a 4 punti, candelotti pirotecnici, disturbatori di frequenze, bande chiodate e artifizi già pronti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo