polizia sito questura 2
News
IL FATTO

Torino, evadono dai domiciliari per andare dai propri cari: arrestati

Beccati dalla polizia due italiani di 39 e 30 anni

Chi va a trovare la ragazza e lungo il tragitto di rientro a casa si ferma a comprare le sigarette, chi passeggia verso casa della sorella. Queste le giustificazioni raccolte in meno di 24 ore, tra martedì e mercoledì, dagli agenti della polizia di Torino. Ma i protagonisti di questi episodi non sono comuni cittadini inottemperanti alle vigenti normative, bensì due uomini sottoposti al regime degli arresti domiciliari.

Si tratta di due italiani di 39 e 30 anni. La nostalgia della compagna è costato all’uomo, beccato  mercoledì notte in via Duchessa Jolanda, l’arresto per evasione e la denuncia per false attestazioni a pubblico ufficiale, in quanto ha fornito generalità errate per sfuggire al controllo.

Fermato martedì mattina in via Breglio, il trentanovenne invece ha dichiarato di essere agli arresti domiciliari ma di avere il permesso di assentarsi dalla propria abitazione per un paio d’ore la mattina. L’uomo, che al momento del controllo è stato trovato sprovvisto del decreto che lo autorizza ad uscire per provvedere ad “indispensabili esigenze di vita”, è stato arrestato e denunciato per violazione delle misure urgenti per fronteggiare l’emergenza coronavirus.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo