(foto di repertorio)
Cronaca
REGIO PARCO

Torino, esce di prigione e prende di mira una pasticceria: ladro e il suo complice in manette

In precedenza aveva provato a svaligiare l’appartamento di un’anziana

Avevano tentato, lo scorso giovedì, di introdursi all’interno di un appartamento in via Malone, a Torino, dove vive un‘anziana. In quella circostanza, due marocchini, di 30 e 33 anni, aiutandosi con un piede di porco, erano quasi riusciti ad aprire la porta dell’alloggio, ma le urla di un condomino li aveva messi in fuga. Di lì a poco, una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale avrebbe arrestato i due complici, sequestrando una spranga e due cacciaviti.

Pochi giorni più tardi uno dei due, il trentenne, che ha numerosi precedenti, si è reso responsabile, insieme a un altro connazionale e a una terza persona, di un furto pluriaggravato ai danni di una pasticceria del quartiere Regio Parco. E’ successo domenica mattina: i tre hanno atteso di avere campo libero, poi due di loro hanno alzato e manutenuto sollevata una delle saracinesche del negozio, mentre il trentenne si è introdotto velocemente all’interno e con violenza ha strappato il registratore di cassa, arraffando 400 euro circa.

Quando è scattato l’antifurto, i ladri sono scappati imboccando via Messina. I due sono stati raggiunti in corso Palermo dagli agenti della Squadra Volante; il terzo è riuscito ad allontanarsi in bicicletta. La refurtiva è stata recuperata e riconsegnata ai legittimi proprietari. I due fermati sono il trentenne che era stato scarcerato da poche ore e un suo connazionale di 32 anni, anch’egli con numerosi precedenti. Sono stati arrestati per furto pluriaggravato in concorso.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo