(foto di repertorio)
Cronaca
IL FATTO

Torino: disperata, pensa di farla finita gettandosi nello Stura. Arrivano i poliziotti e la salvano

La donna, poi accompagnata in ospedale, ha confessato di aver pensato al gesto estremo per gravi motivi di natura personale

L’immediato intervento della polizia ha probabilmente scongiurato il peggio. E’ lunedì sera e un passante segnala la presenza di una donna in lacrime nel parco Stura Sud di corso Giulio Cesare, a Torino. La signora è in ginocchio per terra e sta piangendo, proprio nei pressi delle sponde del fiume, sotto il Ponte Ferdinando di Savoia.

Una pattuglia della Squadra Volante perlustra l’area segnalata, non senza difficoltà a causa delle avverse condizioni meteo. Poi scorgono in lontananza una sagoma: è proprio quella di una donna. Gli agenti, con molta cautela, le si avvicinano: lei appare in stato confusionale e, solo all’ultimo, quando sono abbastanza vicini, le rivolgono la parola e la salvano con un gesto fulmineo.

La donna, davanti ai poliziotti accorsi ad aiutarla, scoppia in un pianto liberatorio: confida loro di aver pensato ad un gesto estremo per gravi motivi di natura personale che la affliggono da mesi.

Gli agenti riescono ad allontanarla dalla riva del fiume e la fanno accomodare all’interno dell’auto di servizio, al riparo dalle intemperie. Poco dopo, giunge sul posto il 118 che provvede ad accompagnare la donna in ospedale.

LEGGI ANCHE:

Torino, sorpreso a spacciare eroina e cocaina nei pressi della stazione Porta Nuova: arrestato

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo