IL FATTO

Torino, continue minacce di morte all’ex moglie: 40enne in manette

L'uomo aveva trasformato in un incubo la vita della vittima con appostamenti sotto casa e richieste di denaro

Non si conoscevano da molto tempo ma sin dal principio, la loro, era stata una relazione turbolenta. Solo poco più di due anni tra conoscenza, matrimonio e separazione. Poco è bastato per far vivere una donna nel terrore costante di poter essere vittima delle violenze del suo ex marito e dover spesso ricorrere a tranquillanti per riuscire a dormire la notte.

Minacce continue di morte e richieste insistenti di tornare insieme e di denaro: questo accadeva sempre sotto l’effetto di abuso di alcol. L’uomo, dallo scorso novembre, si presentava ogni sera nei pressi di un’area cani e faceva diversi appostamenti sotto casa fino a quando, sabato pomeriggio, sebbene la donna evitasse di uscire, lo ha incontrato al mercato di Porta Palazzo, a Torino.

Quel giorno è stato particolarmente assillante e, a tutti i costi, voleva portarla a bere qualcosa, ma, nonostante gli innumerevoli rifiuti, l’ex era sempre più insistente. La vittima tentava di allontanarsi ma lui la seguiva e passava dagli inviti alle minacce. Non si è fermato neppure dinanzi all’arrivo degli agenti della squadra volante: mentre la donna provava ad avvicinarsi ai poliziotti, lui la tratteneva per un braccio. L’ex coniuge, un marocchino di 40 anni, è stato arrestato per il reato di minacce.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single