Quartiere Rebaudengo

Torino, brinda dopo il colpo convinto di averla fatta franca: in manette

27enne arrestato dopo la segnalazione di un cittadino che lo aveva visto rubare in negozio

(foto di repertorio)

Sono circa le 22 nel quartiere Rebaudengo di Torino, e un cittadino, passando davanti alla vetrina di un negozio, nota all’interno un uomo che sta frugando nella cassa. Si tratta di un marocchino di 27 anni, che era riuscito poco prima ad accedere nel locale danneggiando con un mattone una delle uscite di emergenza.

Il passante attira l’attenzione del malvivente, battendo sulla vetrata. Quest’ultimo, vistosi scoperto, scappa portando con sé il registratore di cassa e un coltello per il pane, di cui si disfa pochi metri dopo.

Allertato il 112, gli agenti del commissariato Barriera Milano si mettono sulle tracce del ventisettenne. L’uomo viene intercettato in via Botticelli con una bottiglia di liquore in mano. La pattuglia di servizio lo riconosce, in quanto precedentemente denunciato per ricettazione, e gli si avvicina chiamandolo per nome. Colto di sorpresa, il marocchino lascia cadere la bottiglia e tenta la fuga, senza successo. Nel tentativo di scappare, inizia a scalciare contro gli agenti. Perquisito, lo straniero viene trovato in possesso di un pc portatile, una bottiglia di liquore, numerose monetine e un mouse.

Il ventisettenne, con precedenti, è stato arrestato per furto aggravato, violenza e resistenza, mentre la refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single