comune torino
Politica
L’Ordine dei Commercialisti è indipendente, spiega Asvisio

Torino: Asvisio rifiuta la carica di assessore

“Ringrazio della proposta Paolo Damilano, ma non posso accettare”

Il presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Torino, Luca Asvisio, ha negato categoricamente la possibilità di diventare in futuro assessore al Bilancio nel caso dovesse diventare sindaco il candidato di Torino Bellissima e del centrodestra.

“Ringrazio della proposta Paolo Damilano, al quale mi legano sentimenti di sincera amicizia, ma, come gli ho comunicato personalmente, non posso accettare”.

La spiegazione si deve leggere nella carica che Asvisio già riveste, ovvero presidente dell’Ordine dei Commercialisti, che ritiene un ente indipendente e libero, che non si lega a nessuno partito politico; ma anche a causa della sua professione che non gli permetterebbe di svolgere il delicato compito di assessore con serenità, essendo un ruolo delicato.

 

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo