carcere
Cronaca
La denuncia dell’Osapp

Torino, ancora violenza in carcere: detenuto ferisce un agente

Intervenuto a difesa di un collega che era stato aggredito, ha riportato la lussazione della spalla destra

Ancora violenza nel carcere di Torino. Nella tarda mattinata di oggi, un detenuto italiano ha tentato di aggredire il coordinatore del Padiglione, ferendo un assistente capo di polizia penitenziaria che era intervenuto a difesa del collega. L’agente, scaraventato rovisonosamente a terra, è stato accompagnato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Maria Vittoria di Torino e dimesso con giorni 20 giorni di prognosi: ha riportato la lussazione della spalla destra. A denunciare l’episodio è l’Osapp (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) attraverso la voce del segretario generale Leo Beneduci.

“Quanto accaduto per l’ennesima volta nel carcere Torino è da ritenersi di estrema gravità – dice -. Il penitenziario è da tempo nel completo ‘caos’, dovuto alla presenza di numerosi detenuti e detenute con patologie psichiatriche che non dovrebbero trovarsi lì. Ciò comporta un enorme aggravio nella gestione del personale di polizia penitenziaria, soggetto a carichi di lavoro oltre i limiti e a continui tensioni e rischi, nel più totale silenzio degli organi dell’amministrazione penitenziaria e del dicastero della Giustizia”.

“I tanti e gravissimi problemi del carcere di Torino – continua Beneduci – sono stati puntualmente segnalati dall’Osapp anche in sede parlamentare, come dimostrano le innumerevoli interpellanze sia alla Camera dei Deputati e sia al Senato della Repubblica”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo