Stalker in  manette a Torino
Cronaca
UN INCUBO DURATO 10 MESI

Torino, perseguita per mesi la ex: stalker in manette

Il giovane si è presentato sotto casa della ex che ha chiamato la polizia

Negli ultimi mesi non aveva mai cessato di perseguitarla, facendola cadere in un incubo, fino ad arrivare ad appostarsi sotto la sua casa, come domenica notte. È il dramma che stava vivendo una donna a causa del suo ex, ormai divenuto uno stalker.

La giovane, che da mesi ormai esce solo accompagnata dai genitori o dalle amiche, si è rivolta allora al 112 NUE proprio perché il suo aguzzino, che nelle ultime ore la aveva addirittura seguita fino al Cto dove aveva accompagnato un’amica che aveva bisogno di cure, stava effettuando dei giri in auto sotto casa sua. Pertanto, non si sentiva al sicuro.

Lo stalker, all’arrivo della polizia, è fuggito, ma, poco dopo, parcheggiata l’auto, è ritornato nei pressi dell’abitazione della ex nascondendosi dietro alcuni alberi. Gli agenti della Squadra Volante, però, lo hanno visto e fermato. Dai racconti della vittima è emerso che da circa 10 mesi stava vivendo un autentico incubo fatto di pedinamenti, centinaia di telefonate ogni giorno, controlli sui social con profili fake, minacce. Il giovane stalker è stato arrestato per atti persecutori.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo