Fonte: Depositphotos
News
E’ accaduto lo scorso 4 aprile

Torino. Aggrediscono marocchino a colpi di martello: 4 arresti per tentato omicidio

I quattro sono di nazionalità rumena: si erano finti poliziotti per tendere un’imboscata alla loro vittima, adesso ricoverata in ospedale

Episodio shock a Torino, lo scorso 4 aprile, presso lo stabile abbandonato di via Fossata 18. Quattro cittadini rumeni hanno aggredito con armi un cittadino marocchino, irregolare in Italia e senza fissa dimora, probabilmente a seguito di un litigio. Dopo le indagini condotte dalle autorità, sono stati arrestati e condotti in carcere, mentre la vittima è ora ricoverata in ospedale.

L’ACCADUTO
E’ accaduto intorno alle 10 di mattina. I quattro rumeni hanno teso un’imboscata al marocchino, fingendosi poliziotti. Una volta all’interno della fabbrica abbandonata, poi, hanno iniziato a colpirlo con un martello ed una barra di ferro, per poi scappare facendo perdere le proprie tracce. E’ stata la compagna del ferito a dare l’allarme: l’uomo è stato condotto presso l’ospedale San Giovanni Bosco di Torino in prognosi riservata con contusioni, fratture degli arti e uno sfondamento della teca cranica.

LE INDAGINI
Dalle prime informazioni apprese sul posto gli agenti hanno scoperto che la sera prima la vittima aveva avuto un litigio con uno dei quattro rumeni, B.G.A., che si era nel frattempo reso irreperibile. I successivi servizi investigativi hanno poi portato alla zona di Barriera Milano, in via Lauro Rossi, dove gli aggressori risiedevano. Identificati, oltre a B.G.A., gli altri tre: si tratta di U.M.A., nato nel 1988, I.G.R., nato nel 1969 e L.I., suo coetaneo. I quattro sono stati associati alla casa circondariale “Lorusso e Cutugno” per il reato di tentato omicidio.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo